Blog

Non categorizzato

DIRITTO A 360° -n.2-12/5/2020

Palazzo della Consulta - Wikipedia

La Corte Costituzionale è l’organo di garanzia costituzionale, nato nel 1955, che ha il compito di giudicare la legittimità degli atti emanati dello Stato e delle Regioni, nonché quello di dirimere eventuali conflitti di attribuzione tra i poteri delle istituzioni statali o queste e le Regioni e tra le Regioni stesse. Oltre al suo principale ruolo, la Corte costituzionale deve esprimersi su eventuali atti di accusa nei confronti del Presidente della Repubblica e vagliare l’ammissibilità dei referendum abrogativi di leggo ordinarie esistenti.

La Corte Costituzionale ha sede a Roma nel palazzo della Consulta, da cui prende il nome perché che fu utilizzato dallo Stato pontificio come sede della Sacra Consulta, e si compone di quindici giudici, nominati per un terzo ciascuno dal Presidente della Repubblica, dal Parlamento in seduta comune e dalle supreme magistrature ordinaria e amministrativa (Corte di Cassazione, Consiglio di Stato e Corte dei Conti).

Per la prima volta nella sua storia la Corte Costituzionale dal dicembre 2019 è presieduta da una donna, Marta Maria Carla Cartabia che già dal 2014 ne era vicepresidente.

La Corte Costituzionale ha un suo sito consultabile all’indirizzo https://www.cortecostituzionale.it dove raccoglie tutta una serie di documenti, quaderni, relazioni, provvedimenti, anche non prettamente attinenti al solo processo costituzionale in senso stretto, che possono rivelarsi utili alla formazione, o più propriamente, all’informazione del giurista.

È proprio in quest’ottica che vorremmo invitarvi alla lettura della RELAZIONE DELLA PRESIDENTE SULL’ATTIVITÀ DELLA CORTE 2019 pubblicata il 28 aprile 2020, reperibile al seguente indirizzo https://www.cortecostituzionale.it/documenti/relazione_cartabia/2_sintesi.pdf

Avv. Cristina Battilega del Foro di Modena

docente Vis Maior area civile

Gli autori degli articoli hanno autorizzato espressamente la diffusione solo all’interno del sito www.vis-maior.com, ogni riproduzione non autorizzata ed ogni violazione del copyright sarà perseguita a norma di legge.